<$BlogRSDUrl$>

La Grande Gallia - newsletter

Ultime notizie, ancora più veloci ed efficienti. aggiornamenti della linea produttiva dei siti: "Celtica rivista culturale europea", "La Grande Gallia", "Odinonline". Un servizio offerto dalla Redazione

lundi, juin 25, 2001

Salve, sono Mirko Massarutto, membro di CLUARAN ed affiliato a celtica rivista culturale europea

Il nostro sito ha subito un notevole "restyling" e oggi presenta il "Nuovo Motore di Ricerca per Siti Celtici".

attravesro il nostro sito cluaran.com e utilizzando la password che vi è stata assegnata:

Se volete partecipare alla vita di CLUARAN, con articoli, suggerimenti...., potete iscrivervi all'indirizzo:
http://www.cluaran.com/pagine/membri.asp


Grazie, Slàn Mirko - Cluaran
visita www.cluaran.com
posted by Lucien  # lundi, juin 25, 2001

lundi, juin 11, 2001

con un pò di ritardo ci comunicano della nuova mostra che si tiene al Castello Sforzesco a Milano, fino al 1° luglio 2001.
La mostra si intitola: Avari - il popolo delle Steppe.

e .... sorpresa ... si ritrovano molti motivi celtici e altrettanti riferimenti ad una stella in particolare: Sirio e la costellazione del Cane minore e Maggiore.
Vi è poi un triskell stilizzato, inciso su di un contenitore per amuleti - che servivano per la protezione personale. Su questi amuleti sono incisi dei segni sfigmici molto potenti che i nostri Druidi conoscevano benissimo.
Oltre a questo possiamo trovare spirali e labirinti che rappresentano l'unione tra il mondo umano e quello astrale.

Che dire ...... andate a vederla !!!

L'oro degli Avari
Popolo delle steppe in Europa
Castello Sforzesco, Sale Viscontee
Dal 26 aprile al 1° luglio 2001
Orario: 9.30 - 17.30; lunedì chiuso
Ingresso: Lit. 12.000 (intero); Lit. 10.000 (ridotto)
Informazioni e prenotazioni: tel. 02 54 916;
http://www.ticket.it/avari/
Visite guidate: Aster, tel. e fax 02 20 40 41 75,
e-mail: info@astercoop.com



Ciao
Ailinn

posted by Lucien  # lundi, juin 11, 2001
La Civiltà di Golasecca : Autore Vinsubros Celtica ha pubblicato il primo articolo sulla remota società neolitica subalpina, con 5 Tavole originale del Giani
posted by Lucien  # lundi, juin 11, 2001

mercredi, juin 06, 2001

Vi invitiamo a visitare le ultime novità della MSN.it Comunità; le nuove pagine di Alleanza Celtica ...praticamente una succursale della cultura gallico cisalpina
posted by Lucien  # mercredi, juin 06, 2001

mardi, juin 05, 2001

vi segnaliamo
A Varese per parlar di Celti in Insubria…di Giancarlo Minella  
Terra Insubre è una associazione culturale da anni attiva nel campo dello studio, ricerca e diffusione del patrimonio culturale della Regio Insubrica, l'antica unità territoriale oggi suddivisa tra Lombardia occidentale, Piemonte orientale e Canton Ticino. Sin dalla propria fondazione l'Associazione si è occupato dell’ analisi storico-archeologica ed antropologica delle più antiche ed importanti popolazioni che hanno connotato e che differenziano questo contesto territoriale, i Celti ed i Longobardi. Due sono le linee guida della proposta culturale di Terra Insubre: proposito divulgativo, in modo da facilitare la conoscenza presso la comunità del proprio patrimonio storico-culturale, al fine di comprendere meglio le nostre radici e rinsaldare la coscienza dell'appartenenza ad una specifica identità proposito scientifico, evitando un approccio superficiale e new-age al celtismo, oggi fenomeno alla moda, ma prendendo spunto dall'attività degli studiosi di storia, archeologia ed antropologia a cui l'associazione si rivolge costantemente. Nel 1996 Terra Insubre organizzò il grande convegno "Primavera Celtica" ed ora, grazie al patrocinio del Comune di Varese, ecco la giornata di studi "Le origini celtiche della Regio Insubrica alla luce delle più recenti acquisizioni" che si svolgerà a Varese il 23 Giugno. Il livello scientifico è garantito dalla presenza di due dei protagonisti del grande evento culturale dell'anno 2000 "I Leponti tra mito e realtà", ovvero il Dott. Carazzetti, direttore del Dicastero Musei e Cultura della Città di Locarno , e di Prof. de Marinis, ordinario della cattedra di Preistoria e Protostoria presso l'Università degli Studi di Milano. Terzo relatore è il Prof. Arslan, Direttore delle Civiche Raccolte Archeologiche di Milano nonché organizzatore della grande mostra "Oro. Il mistero dei Sarmati e degli Sciti" attualmente in programma presso il Palazzo Reale a Milano.
LA MANIFESTAZIONE
LE ORIGINI
Non vi è dubbio che a partire dall'Età del Bronzo finale nel territorio della Regio Insubrica si venne a delineare una nuova espressione culturale che caratterizzerà a fondo la storia del nostro territorio, archeologicamente nota con il termine di Cultura di Golasecca: le sue testimonianze materiali si trovano sparse in un ampio territorio che va dal Sesia al Serio, dalla linea dello spartiacque alpino centrale al Po e dunque ricalca, a grandi linee, i limiti dell'Insubria storica, oggi amministrativamente suddivisi fra Canton Ticino, Lombardia e Piemonte. Le nostre origini vanno ricercate in questo periodo perché la vocazione naturale di questo territorio - un ponte di collegamento fra il mondo centro-europeo e mediterraneo- venne per la prima volta valorizzato dalle genti della cultura di Golasecca: la continuità dello sviluppo culturale che seguì ne fece uno spazio storico-etno-culturale ben definito, destinato a mantenersi nel tempo.
LA REGIONE INSUBRE
Il nome del territorio deriva dall'etnonimo della tribù celtica degli Insubri.
Secondo le fonti storiche greco-latine gli Insubri erano la tribù più potente della Gallia Cisalpina. Tito Livio racconta che quando il principe celta Belloveso, intorno al 600 a.C., attraversò il Ticino provenendo da ovest apprese di trovarsi nell’agrum Insubrium, un nome di un pagus degli Edui, una tribù della Gallia transalpina al suo seguito. Ritenendo questo un segno di buon auspicio decise di fondarvi Mediolanum.  
ALLA LUCE DELLE PIU' RECENTI ACQUISIZIONI… Gli sviluppi della ricerca negli ultimi 30 anni, soprattutto dal punto di vista archeologico, epigrafico e linguistico, hanno permesso di risolvere il problema etnografico delle popolazioni golasecchiane, che soprattutto in base al dato linguistico, sono oggi riconosciute celtiche. Non è possibile rintracciare nella documentazione archeologica le prove di un cambiamento radicale dovuto all'arrivo di una massa enorme di uomini intorno al 600 a.C., come vorrebbe la leggenda liviana: lo sviluppo di questa antica cultura celtica è ininterrotto dal XII secolo a.C. ( e forse anche prima se consideriamo l'antecedente del Canegrate) fino al IV sec.a.C. quando arrivarono in Cisalpina altre tribù che rinnovarono la tradizione celtica del nostro territorio. Le popolazioni golasecchiane sono dunque gli Insubri e gli altri popoli celti pregallici: Leponti, Orobii, Laevi e Marici. E' dunque possibile parlare di un celtismo autoctono sud-alpino, fatto questo nemmeno ipotizzabile fino a pochi decenni fa.

 
Sabato 23 giugno – ore 14.30 – Salone Estense – Varese
posted by Lucien  # mardi, juin 05, 2001

vendredi, juin 01, 2001

Comunicato della redazione a coloro che rispondono con "l'Interscambio Celtico" di verificare l'indirizzo e-mail, sia scritto corretto, se no, non siamo in grado di rispondervi, Grazie
posted by Lucien  # vendredi, juin 01, 2001

Archives

02/01/2001 - 03/01/2001   03/01/2001 - 04/01/2001   04/01/2001 - 05/01/2001   05/01/2001 - 06/01/2001   06/01/2001 - 07/01/2001   07/01/2001 - 08/01/2001   08/01/2001 - 09/01/2001   09/01/2001 - 10/01/2001   10/01/2001 - 11/01/2001   11/01/2001 - 12/01/2001   12/01/2001 - 01/01/2002   01/01/2002 - 02/01/2002   02/01/2002 - 03/01/2002   03/01/2002 - 04/01/2002   04/01/2002 - 05/01/2002   05/01/2002 - 06/01/2002   06/01/2002 - 07/01/2002   07/01/2002 - 08/01/2002   08/01/2002 - 09/01/2002   09/01/2002 - 10/01/2002   10/01/2002 - 11/01/2002   11/01/2002 - 12/01/2002   12/01/2002 - 01/01/2003   01/01/2003 - 02/01/2003   02/01/2003 - 03/01/2003   03/01/2003 - 04/01/2003   04/01/2003 - 05/01/2003   05/01/2003 - 06/01/2003   06/01/2003 - 07/01/2003   07/01/2003 - 08/01/2003   08/01/2003 - 09/01/2003   09/01/2003 - 10/01/2003   10/01/2003 - 11/01/2003   11/01/2003 - 12/01/2003   12/01/2003 - 01/01/2004   01/01/2004 - 02/01/2004   02/01/2004 - 03/01/2004   03/01/2004 - 04/01/2004   04/01/2004 - 05/01/2004   05/01/2004 - 06/01/2004   06/01/2004 - 07/01/2004   07/01/2004 - 08/01/2004  

This page is powered by Blogger. Isn't yours?